Rapina in centro ai danni di uno studente, arrestato uno degli autori

Una rapina si è consumata l’altro ieri nel centro di Lecce ai danni di uno studente straniero. Un 26enne è agli arresti domicliari, si cerca il complice. Preoccupazione per il degrado della città di Lecce.

Stava camminando per il centro storico di Lecce, venerdì pomeriggio, uno studente cinese di 21 anni, in via Guglielmo Paladini per l’esattezza, quando due uomini l’hanno raggiunto e aggredito fisicamente.

Uno dei due gli ha bloccato le braccia, mentre l’altro gli rovistava le tasche del giubbino e dei pantaloni in cerca di denaro e oggetti di valore. Il ragazzo ha iniziato a dimenarsi e a urlare chiedendo aiuto e attirando l’attenzione di alcune persone presenti nelle vicinanze.

Così uno dei rapinatori ha provato a tappargli la bocca, ma la vittima della rapina, con la sua tenacia, lo ha morso con forza provocandogli una ferita alla mano.
[tagpress_ad_marcello]
Attirata l’attenzione dei passanti, qualcuno ha avvertito la Polizia, che di lì a poco è sopraggiunta con due volanti. I due malintenzionati si sono dati alla fuga con il bottino. Sono riusciti a sottrarre allo studente il cellulare ed il portafoglio.

In base alla descrizione raccolta dalla vittima e dai testimoni, i poliziotti sono riusciti ad identificare e ad arrestare uno degli autori della rapina. Si tratta di un 26enne leccese, che ora si trova agli arresti domiciliari e dovrà difendersi dall’accusa di rapina. Intanto gli inquirenti sono alla ricerca del complice.

Destano preoccupazione l’alto numero di episodi di violenza, l’incuria e il senso di insicurezza che abitanti e visitatori percepiscono. Non è certo il Bronx, ma sono in preoccupante aumento le segnlazioni di risse, che sono quasi pane quotidiano, di angoli del centro storico usati come latrine, bottiglie di vetro e rifiuti abbandonati per terra, presenza di attività illecite, senza contare gli atti intimidatori ai danni di esercizi commerciali, che quantomeno hanno subito un rallentamento nell’ultimo anno. Tutto questo in una città che ambiva a diventare Capitale europea della cultura.

Nel novero ora si aggiunge questa rapina, consumatasi in pieno centro e in pieno giorno.