“400 euro al mese o ti sfascio il bar”: arrestato per estorsione

Prima avrebbe preteso di consumare gratis, poi avrebbe alzato la posta con una estorsione di 400 euro mensili.

Un 45enne di Maglie, T.P., in regime di sorveglianza, nel pomeriggio di ieri si è recato presso un bar della cittadina. Qui avrebbe preteso di consumare senza pagare, con una certa insistenza. Non sarebbe stata la prima volta che il barista si era trovato in questa situazione. E questa valta non ha ceduto di fronte al fare minaccioso del 45enne.

Ad un certo punto l’insistenza dell’uomo sarebbe stata ancora più forte ed esplicita e, adirato per la mancata soddisfazione delle sue richieste, avrebbe iniziato a buttare giù oggetti e prodotti che erano presenti sul bancone e ad avrebbe alzato la posta, scrivendo su un pezzo di carta la richiesta estorsiva mensile, pari a 400 euro, pena il danneggiamento del locale. L’uomo avrebbe anche apposto la sua firma sul bigliettino, incurante del fatto che quel foglio sarebbe valsa quasi come una confessione.

[tagpress_ad_marcello]

Poco dopo l’allontanamento del 45enne dal bar i carabinieri della stazione di Maglie, già allertati, hanno arrestato l’uomo in una via del centro di Maglie e portato in caserma, intorno alle ore 17. Dopo gli accertamenti di rito, formalizzato l’arresto, hanno provveduto ad accompagnare il presunto estorsore presso la Casa circondariale di Borgo San Nicola, a Lecce, dove verrà interrogato dal PM di turno.

 

I militari hanno anche sequestrato il biglietto con la presunta richiesta estorsiva.