Istituto Comprensivo salentino intitolato a Peppino Impastato

L’Istituto Comprensivo sarà intitolato alla figura di Peppino Impastato; la cerimonia si svolgerà il 15 maggio, alla presenza di Giovanni Impastato e Marco Tullio Giordana.

Cento passi da ricordare e ripercorrere commemorando la figura di un uomo che ha pagato con la propria vita la scelta di opporsi con tutto se stesso alla mafia ed alla condizione di omertà con cui troppa gente era abituata a convivere: sarà intitolato alla memoria di Peppino Impastato l’intero Polo 1 dell’Istituto Comprensivo di Veglie; una scelta, quella avanzata dal Consiglio d’Istituto e approvata dal  Comune di Veglie lo scorso 18 gennaio, che darà lustro alla figura del giornalista e attivista dell’antimafia, assassinato in un attentato avvenuto a Cinisi nel 9 maggio del 1978, nello stesso giorno del ritrovamento del corpo di Aldo Moro.

Il giovane siciliano, cresciuto all’interno di un ambiente mafioso, è divenuto simbolo dell’antimafia grazie al coraggio con cui denunciò le attività di Cosa Nostra attraverso il suo giornale radiodiffuso e ad altre iniziative che lui stesso portava avanti in prima persona; divenne ben presto così una figura scomoda per la mala siciliana, che con agguato codardo e vile, tipico delle azioni a stampo mafioso, mise a tacere a tacere quella voce fuori dal coro. Un omicidio che non è però riuscito a cancellare le idee del giovane rivoluzionario, giunte fino ai giorni nostri e portate avanti da tanti giovani altrettanto valorosi, che sull’esempio di Peppino Impastato si oppongono allo stato di sudditanza a cui la mafia cerca di sottoporre costantemente il popolo italiano, pagando  a volte a caro prezzo per le loro scelte.

La cerimonia di intitolazione si svolgerà domenica 15 maggio presso il cortile del cortile della Scuola Primaria di Veglie, situata in via Casa Savoia, a partire dalle ore 11.

Durante la cerimonia avranno modo di intervenire la professoressa Daniela Savoia, Dirigente dell’Istituto Comprensivo Polo 1 Veglie; Claudio Paladini, Sindaco di Veglie; Vincenzo Nicolì, Dirigente USP Lecce; Sebastiano Leo, Assessore Istruzione, Università, Formazione e Lavoro della Regione Puglia; Ornella Castellano, Dirigente Capofila rete “Il Veliero parlante”; Giovanni Impastato, fratello del compianto Peppino Impastato e Marco Tullio Giordana, regista del film “I Cento Passi” in cui viene raccontata la storia di Peppino.

Articolo pubblicato originariamente su TagPress.it