Debito Ryanair, M5S: “Emiliano scarica sui pugliesi le conseguenze di una vicenda torbida”

Attacco dei consiglieri regionali del M5S sulla questione Ryanair: “Dove sono finiti i 13 milioni di euro erano stati previsti in bilancio?”

“Una storia molto poco chiara sotto diversi punti di vista. – lo dichiarano i consiglieri regionali M5S membri della I Commissione Bilancio, Antonella Laricchia e Mario Conca – Innanzitutto se è stato stipulato un accordo con Ryanair significa che i 13 milioni di euro erano stati previsti in bilancio. Ora dove sono finiti, dal momento che siamo costretti ad approvare un nuovo debito fuori bilancio? Secondo: il rinnovo dell’accordo durerebbe 5 anni, i soldi per i prossimi anni da dove verranno presi? Terza questione: Emiliano fino ad oggi ha fatto approvare dalla sua giunta numerosi provvedimenti, addirittura nel caso del piano di riordino sanitario non ha ritenuto opportuno confrontarsi con i consiglieri ed oggi decide di scaricare questa decisione sul Consiglio; una decisione che aumenta ulteriormente i sospetti su una questione dai contorni estremamente oscuri”.

“Il sospetto – concludono – è che anche in questo caso stia cercando di scaricare le conseguenze dell’eventuale illegittimità del contratto stipulato tra AdP e Ryainair per violazione della normativa in materia di evidenza pubblica nonchè di quella che vieta gli aiuti di Stato, su tutti i cittadini pugliesi anziché sui veri responsabili.”

Presa di posizione molto dura, quella dei consiglieri regionali pentastellati, che gettano ombre sull’operato della giunta regionale di Emiliano, e chiedono maggiori chiarimenti sulla questione Ryanair e aeroporti di Puglia, che da tempo tiene banco in Regione.

Articolo pubblicato in origine su TagPress

Facebook Comments