Asfalto su basolato, Aprea: “Caso montato sul nulla”

Il basolato è asfaltato da 15 anni, ma mercoledì sono scoppiate le polemiche. Annunciata operazione da 100 mila euro per ripristinare i basoli nel borgo antico.

Era atteso per ieri mattina il sopralluogo del Commissario di Gallipoli, Guido Aprea (il Comune è commissariato), nel borgo della città, in via Antonietta De Pace, dove il basolato sarebbe stato ricoperto da asfalto. La notizia aveva suscitato incredulità e indignazione, facendo il giro del web.

La vicenda è entrata anche nel vivo della campagna elettorale, visto che dopodomani nella “città bella” si voterà per il ballottaggio. Stefano Minerva, uno dei candidati, ha presentato un esposto. Flavio Fasano, altro candidato, si è mosso sul piano amministrativo. Anche altri politici della città ionica sono in fermento.

Ma, come già segnalato ieri, alcune strade e vicoli del centro storico, tra cui via Antonietta De Pace, hanno il basolato ricoperto da bitume già da 15 anni (la foto di copertina, tratta da google maps, è precedente all’8 giugno). Quindi lo scempio non sarebbe stato posto in essere ieri, ma nel 2001, con i lavori per l’estensione della rete fognaria e del metano nel centro storico. Semmai, mercoledì si sarebbe solo rinnovato questo scempio e ci si sarebbe accorti solo due giorni dell’asfalto sul basolato.

“Quella lingua di asfalto lungo diverse strade è presente da quindici anni per i lavori del tronco fognario e nessuno, sinora, ha avuto nulla da ridire”, dichiarato il Commissario Aprea, a seguito del sopralluogo di ieri mattina, coadiuvato dal sub commissario Vincenzo Calignano, dai dirigenti della Polizia Locale e dell’Ufficio Tecnico.

Aprea imputa il polverone all’“effervescenza elettorale”, ma “francamente montare un caso sul nulla – afferma – mi sembra un’operazione alquanto ardita, anche perché rende un torto alla verità storica dei fatti”.

Il Commissario ha inoltre reso noto che verranno destinati 100 mila euro “per consentire il riposizionamento di parte dei basolati nel centro storico, nella piena consapevolezza che si tratti di una buona azione per Gallipoli, sicuramente attesa dai cittadini e dai tanti turisti e visitatori innamorati di questa città”.

Dalla prossima settimana a Gallipoli ci sarà un nuovo sindaco. Sarà responsabilità della Giunta da lui guidata a portare a compimento questa operazione.

Articolo pubblicato in origine su TagPress

Facebook Comments