Boundless Ska Project: lo ska made in Salento

Intervista ai Boundless Ska Project, emergente gruppo salentino con sonorità che vanno dal reggae al rocksteady, fino al jazz.

I Boundless Ska Project sono un gruppo salentino emergente nel panorama dello ska italiano, genere originario della Jamaica che mescola sonorità che vanno dal reggae al rocksteady fino al jazz, creando una fusione di suoni adatta ad ogni tipo di contesto. Dopo il tour primaverile che li ha visti esibire in importanti piazze italiane, i Boundless si raccontano in un’intervista esclusiva a TagPress.

Come vi siete avvicinati a questa cultura musicale, straordinaria ma allo stesso tempo non molto conosciuta?

Boundless Ska Project nasce nel 2011 da una forte passione individuale dei componenti del gruppo per la musica giamaicana, i ritmi in levare e la black music in generale. Ogni musicista della band possiede il proprio personale background musicale, ma il collante della musica dei Boundless è lo Ska, in ogni sua sfaccettatura.

Boundless

Com’è nata l’idea della Band?

La band nasce dall’istinto dei suoi membri, dalla voglia di creare qualcosa di nuovo, di originale, di fresco ma che, allo stesso tempo, avesse origini ben salde, caratteristiche proprie dello ska, nato negli anni ’60 nell’isola giamaicana. Dalla teoria alla pratica il passo è stato breve, e subito abbiamo ottenuto maree di ascolti, abbiamo preso gli strumenti in mano e ci siamo precipitati in sala prove, il nostro posto preferito insieme al palco.

Qual è la situazione del genere ska in Italia?

In Italia il genere non naviga nell’oro; esistono comunque band che hanno innalzato e innalzano il livello dello ska italiano, come Banda Bassotti, Statuto e Vallanzaska. Vi sono anche gruppi emergenti che si affacciano sul panorama con stile diverso dal tradizionale ma altrettanto interessante, come Empatee du Weiss e il progetto North East Ska Jazz Orchestra. E i Boundless ovviamente!

Da poco avete concluso un tour che ha toccato diverse città italiane. Com’è andata?

Il nostro tour primaverile ci ha fatti esibire in diverse città importanti: Perugia, Caserta, Bologna, Genova, Milano, Napoli, Urbino e Ancona. Il riscontro sul palco è stato molto positivo e questo ci rende molto orgogliosi. Oltre a proporre un live all’insegna della frenesia, siamo attenti affinché la qualità della nostra musica sia sempre alta e curata. Siamo i primi critici di noi stessi.

Per seguire le novità ed essere aggiornati sui successi del, visitate la pagina Facebook “Boundless Ska Project“.

Articolo pubblicato originariamente su TagPress

Facebook Comments