Incontro pubblico su attualità e rilancio di Santa Cesarea

Giovedì 18 agosto a Santa Cesarea, residenti e villeggianti si incontrano per confrontarsi su attualità azioni di ripresa possibili.

Foto muretto del Belvedere SANTA CESAREA TERME (Le)
Muretto del Belvedere

Riceviamo comunicazione dal Professor Enrico Cuccodoro, docente presso UniSalento, nonché cittadino onorario di Santa Cesarea Terme, il quale informa e invita tutti, residenti e turisti, a partecipare ad un incontro pubblico che si terrà sul muretto del Belvedere di Santa Cesarea Terme, giovedì 18 agosto, alle ore 21.30.

La partecipazione di residenti ed ospiti potrebbe favorire un costruttivo scambio di opinioni provenienti da punti di vista diversi, sicuramente utili per ridare lustro ad una città che anni addietro rappresentava una meta d’eccellenza per il turismo ed un’attrazione anche per i salentini e che da qualche tempo, ad opinione di alcuni, non brilla più come un tempo. Comunque la si pensi c’è sempre qualcosa che si può fare migliorare. Di seguito pubblichiamo il comunicato del Professor Cuccodoro, il quale rende anche noto di essere firmatario, insieme ad altre 180 persone, di una istanza presentata già alle autorità pubbliche.

“Cittadini, turisti e villeggianti si mobilitano e si autoconvocano per rilanciare Santa Cesarea Terme (Le), confrontandosi sull’attualità e sulle azioni di ripresa possibili. La scelta della società civile di mobilitarsi direttamente, ha come principale scopo, quello di fare leva, – sensibilizzando le istituzioni e l’amministrazione locale -, e specificare i nodi che la città di Santa Cesarea ha ormai messo a nudo da tempo con il suo declino.

Locandina SANTA CESAREA Terme 18 agosto 2016_incontro pubblico sul muretto del BELVEDEREDurante l’incontro dunque si discuterà dell’attualità dei problemi ambientali, dei trasporti e della cultura, settori cardine dai quali bisogna ripartire con i fatti, vista la necessità di impostare e mettere in atto un concreto e decisivo intervento di rilancio.

Santa Cesarea – a nostro avviso – deve tornare a vivere, riacquistando il posto che merita fra le più importanti mete di eccellenza del turismo regionale, salentino, nazionale e internazionale, invertendo, tuttavia, un’attuale visione distorta sul come impostare il turismo e come praticare l’accoglienza turistica e termale.

Ecco perché cittadini turisti e villeggianti il 18 agosto 2016 hanno scelto di confrontarsi con un pubblico incontro sul muretto del Belvedere di Santa Cesarea. In giorni tristi di abbandono e crisi, si avverte la necessità di un impegno comune, con energia e sano entusiasmo, per aprire una nuova fase che permetta di invertire la tendenza negativa, portando così ad un’immediata ripresa della località”.

Articolo pubblicato originariamente su TagPress

Facebook Comments