“No! La democrazia non va in vacanza!”

Domenica 21 agosto il M5S sarà a Casalabate con il proprio gazebo per sostenere il “no” al referendum costituzionale, con l’iniziativa “No! La democrazia non va in vacanza!”

Gli attivisti del Movimento 5 Stelle continuano a portare avanti la propria campagna per il “no” al referendum costituzionale che si terrà nel prossimo autunno, anche nel cuore della stagione estiva.

Domenica 21 giugno saranno nella località marina di Squinzano, Casalabate, con il proprio gazebo, per illustrare ai cittadini quello che prevede la riforma costituzionale preparata dal Governo Renzi e sulla quale i cittadini dovranno esprimersi attraverso il referendum. Gli attivisti, contrari alla riforma, sosterranno ed esporranno le ragioni del “no”.

“I 2/3 dei deputati della Camera – affermano i pentastellati – non saranno più eletti dai cittadini ma nominati dai capipartito. Il Senato sarà composto da 100 senatori nominati non più dai cittadini ma dai Consigli regionali, e saranno protetti dall’immunità. Il primo partito, anche se rappresenta il 20-25% dei votanti, avrà il 54% dei deputati. Il bicameralismo non viene superato: rimane il ping-pong delle leggi tra Camera e Senato, i modi per approvare le leggi passano da 2 a 10.”

“Le firme necessarie per le leggi di iniziativa popolare –  proseguono – aumentano da 50mila a 150mila”: sono solo alcune modifiche costituzionali che saranno discusse nel corso dell’evento “No! la democrazia non va in vacanza”, organizzato dai comitati M5S di Trepuzzi e Squinzano, che si terrà domenica 21 agosto, dalle 10 alle 14, a Casalabate, in piazza Lecce (presso il bar Valentino).

Articolo pubblicato originariamente su Tagpress.

Facebook Comments