Un salentino alla guida della Medicina Veterinaria di Teramo

Il professore Augusto Carluccio, originario di Ortelle, è il nuovo Preside della Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università di Teramo

E’ salentino il nuovo Preside della Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Teramo: è il prof. Augusto Carluccio, Medico Veterinario, laureato in Medicina Veterinaria all’Università di Bologna.

Augusto Carluccio, 56 anni, originario di Ortelle, sarà chiamato a coordinare per il prossimo triennio la Facoltà di Medicina Veterinaria dell’ateneo abruzzese,  che vede nel suo interno due corsi di Laurea: il corso di laurea Magistrale in Medicina Veterinaria ed il corso di laurea triennale in Tutela e Benessere Animale. E’ sposato con Donatella e padre di Federica e Giovanni. Succede a Pier Augusto Scapolo.

Un incarico di assoluto prestigio quello conferito al professor Carluccio, che si appresta ora a coordinare uno dei migliori corsi universitari italiani; quest’anno, infatti, il corso di laurea magistrale in Medicina veterinaria dell’Università di Teramo è al secondo posto, tra i 13 esistenti, nella tradizionale classifica stilata ogni anno dal Censis, che valuta gli atenei, la didattica e la ricerca italiana; un risultato che migliora il già ragguardevole terzo posto ottenuto negli ultimi due anni.

La Facoltà di Medicina Veterinaria di Teramo, inoltre, è stata tra le prime a ottenere l’approvazione da parte dell’EAEVEEuropean Association of Establishments for Veterinary Education – per le spiccate qualità nella didattica e nella ricerca.

La nuova carica del prof. Carluccio si aggiunge a quella di Direttore Sanitario del nuovo Ospedale Veterinario Universitario Didattico, una realtà all’avanguardia e un punto di riferimento nel centro e nel sud dell’Italia; la struttura, insieme alle altre componenti della veterinaria (sanità animale, ispezione e controllo delle derrate alimentari), sta costruendo una rete di eccellenza nell’ambito della veterinaria nell’accezione più ampia del termine: l’ospedale veterinario è infatti dotato di numerose attrezzature per la diagnostica avanzata come la risonanza magnetica, cell sorter, centro emotrasfusionale e banca del sangue.

Chi è il professore Augusto Carluccio? Ha svolto attività di Clinica e Ricerca presso l’Istituto di Ostetricia e Ginecologia Veterinaria della Facoltà di Medicina Veterinaria dell’ Università degli Studi di Bologna, conseguendo tra l’altro il titolo di Dottore di Ricerca. Ha svolto attività libero-professionale in Emilia Romagna per l’Associazione Provinciale Allevatori di Bologna, occupandosi principalmente di riproduzione animale.

Dal 1998 al 2001 è stato professore di ruolo di seconda fascia presso la Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Sassari. E’ stato Presidente del Corso di Laurea in Tutela e Benessere Animale e Direttore del Dipartimento di Scienze Cliniche Veterinarie. Dal 2006 è professore di ruolo di prima fascia in Clinica Ostetrica e Ginecologica Veterinaria presso la Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Teramo. E’ il direttore, inoltre, della scuola di Specializzazione in Fisiopatologia della Riproduzione degli Animali Domestici e siede in Senato Accademico

La carriera del professore Carluccio è costellata anche da altri particolari riconoscimenti. E’ stato infatti Ufficiale d’Arma di prima nomina nell’Esercito Italiano ed ha svolto servizio attivo presso il Centro Militare Veterinario di Grosseto.

Augusto Carluccio è autore di oltre 150 memorie a stampa fra riviste internazionali, nazionali e congressi, oltre ad una numerosissima casistica clinica nel campo ostetrico-ginecologico ed andrologico. Il suo campo clinico, infatti, riguarda la riproduzione dei grandi animali, un’attività che ha consentito la creazione nell’Università di Teramo di un punto di eccellenza come il Centro di Riproduzione Assistita Equina; in merito, si deve a lui la nascita del primo puledro asinino nato con materiale seminale congelato.

Pubblicato originariamente su TagPress.it

Facebook Comments