#1milliontour: in bici dal Salento al nord Italia in 10 giorni

L’impresa personale di Marco, fotografo salentino che ha portato a termine il suo viaggio di oltre mille chilometri in bicicletta dal sud al nord dell’Italia in dieci giorni.

Circa mille chilometri, percorsi in bici nel giro di soli dieci giorni, esplorando strade e luoghi mai incontrati prima: una follia, penseranno molti di voi; non è dello stesso avviso, però, Marco De Paolis, fotografo di origine salentina ma residente al nord e che lavora a Milano come fotografo nell’ambito della moda, che questa impresa l’ha portata a termine pochi giorni fa, dopo aver percorso per l’appunto in bicicletta la bellezza di oltre un milione di metri, nel suo speciale viaggio ribatezzato #1miliontour.

MARCO DE PAOLISUna sfida, ci racconta Marco, nata dalla volontà di conoscere per davvero luoghi, persone e odori delle terre del nostro Paese, vissute spesso di veloce passaggio tra i numerosi viaggi “tradizionali” a cui lo stesso non è certo nuovo; “l’idea di intraprendere questo viaggio è nata quasi per caso, a seguito di un confronto avvenuto con una persona in studio a Milano, un giovane modello americano 22enne che nonostante la sua giovane età aveva già viaggiato moltissimo”.

Il modello – continua Marco – mi chiese se conoscevo l’Italia. Io ho vissuto in Sicilia, in Puglia, poi a Conegliano, in provincia di Treviso, e da ormai da cinque anni vivo e lavoro a Milano, quindi qualcosa l’ho vista, facendo spesso su e giù lungo la penisola; mi sono però reso conto che, in realtà, la mia conoscenza delle regioni intermedie si limitava più agli autogrill ed i caselli che i paesi stessi, e questo pensiero  maturato inconsciamente nei mesi successivi a quel dialogo in studio, è poi sfociato  nel desiderio di viaggiare a velocità ridotta, paese per paese, tra sud e nord, e più ci pensavo e più faceva paura…”.

Una paura che, però, non è riuscita a sovrastare lo spirito avventuriero di Marco che, trovatosi in Salento in occasione di un matrimonio a fine settembre, ha intrapreso il suo viaggio nella serata di mercoledì 28 settembre partendo da casa della sua nonna di Vitigliano, dove ha origine la sua famiglia, con l’obiettivo di raggiungere il nord Italia esattamente dieci giorni e molte pedalate dopo.

viale autunnoHo cercato di fare tappe giornaliere da 100 chilometri, fermandomi dalle due alle tre volte – ci spiega Marco – e la prima tappa e stata a Brindisi, dove ho dormito solo poche ore a casa di un Couchsourfer, contattato attraverso le piattaforme online di scambio di ospitalità; le notti successive le ho passate prevalentemente in tenda, in un campo di ulivi, sotto un vigneto, in un campo aperto, vicino ad una stazione dei treni non più in uso da qualche anno, da due amici Vitiglianesi residenti fuori regione ed anche in un hotel di lusso a Rimini.”

Una curiosità molto importante: Marco non aveva mai praticato ciclismo prima, e non è solito utilizzare la bici durante i suoi spostamenti quotidiani. Ovviamente, per prepararsi al meglio, ha “incominciato a correre seriamente a piedi sei giorni su sette negli ultimi tre mesi, più di quanto non avessi mai fatto prima d’ora. In principio pensavo di poter viaggiare in bici ad una media di circa 20 chilometri orari, stimandola al ribasso: così facendo sarei rimasto sulla sella qualcosa come 5 ore al giorno o poco più ; ma la realtà è che la media assoluta è stata di 16 chilometri orari, ho fatto discese da 53 chilometri orari e salite in cui sarei andato più veloce a piedi, e ci sono stati giorni in cui sono rimasto in sella anche per 14-15 ore complessive, tra pause e ed eventuali fermate, con una media di 7-8 ore di pedalate al giorno”.

CONTINUA A LEGGERE – PAGINA 2

Facebook Comments