Progetto Soffio Verde a Sogliano Cavour

Superare barriere culturali e diffidenze con progetto Soffio Verde, con riqualificazione aree verdi coinvolgendo cittadini e richiedenti asilo.

Stamattina alle 10, nella scuola Scuola secondaria di Primo Grado “G.Palamà” di Sogliano Cavour sarà presentato “Soffio Verde”, un progetto pensato da Arci Lecce per aprire nuovi percorsi di relazione e coinvolgimento attivo di cittadini e richiedenti asilo attraverso il perseguimento di un interesse comune: la riqualificazione del verde nelle comunità urbane.

In una prima fase saranno identificate aree verdi dismesse ed abbandonate del comune interessato. Successivamente un gruppo formato da richiedenti asilo e associazioni del territorio, adotterà l’area verde individuata, procedendo a curarne la pulizia in modo continuativo, arricchendola di arbusti e piante ornamentali. Queste aree rappresenteranno per il Comune coinvolto un reale simbolo di interazione tra i richiedenti asilo accolti nei progetti Sprar e la parte più attiva della propria cittadinanza.

Arci Lecce crede fortemente che Soffio Verde contribuirà a far superare barriere culturali e diffidenze, portando un messaggio di pace e condivisione. Condividere volontariamente la fatica di prendersi cura dello spazio pubblico con l’obiettivo di servire la comunità e di migliorarla, servirà a generare nuove relazioni tra cittadini italiani e migranti e faciliterà l’inclusione sociale.

All’evento hanno preso parte il sindaco di Sogliano Cavour, dott. Paolo Solito insieme ad Anna Caputo, presidente provinciale di Arci Lecce e Carmelo Chianura, supervisore dei progetti di accoglienza integrata curati da Arci Lecce sul territorio pugliese.
La mattinata si è chiusa con l’esibizione del Coro dei rifugiati “Made in world” diretto dal maestro Ettore Romano.

Articolo pubblicato originariamente su Tagpress

Facebook Comments