Violazione norme di sicurezza Ferrovie Sud Est: indagato Andrea Viero

L’ex Commissario delle Ferrovie Sud Est Andrea Viero, attualmente presidente della società, è stato iscritto nel registro degli indagati dalla Procura di Lecce.

C’è un indagato nell’ambito dell’inchiesta sulle presunte violazioni delle norme di sicurezza e sui disservizi legati al servizio di trasporto pubblico di Ferrovie Sud Est: si tratta di Andrea Viero.

L’inchiesta è partita dalla denuncia di una turista milanese presentata dopo che l’estate scorsa un conducente di pullman si sarebbe rifiutato di proseguire il viaggio.
Accadde a Poggiardo e l’autista avrebbe dovuto proseguire verso Santa Cesarea Terme.

L’autista a sua discolpa disse che non se la sarebbe sentita di affrontare quel viaggio a causa del caldo torrido e del guasto all’impianto di climatizzazione del pullman, peraltro stracolmo di passeggeri.

La denuncia per interruzione di pubblico servizio prese un risvolto diverso e l’attenzione della magistratura si spostò sulle condizioni di sicurezza dei lavoratori FSE e, di conseguenza, dei viaggiatori.

I mezzi di Ferrovie Sud Est viaggiano spesso oltre il numero minimo consentito e sono soggetti spesso ad avarie. Sono stati registrati perfino diversi casi di autocombustione dei mezzi, anche durante il servizio.

Per questo l’attività degli inquirenti si concentrerà anche sulla condizione dell’intero parco mezzi di FSE, con l’ausilio dei carabinieri e dello Spesal.

L’ex Commissario Andrea Viero, attualmente presidente della società, è indagato con l’ipotesi di reato di violazione delle norme di sicurezza nei luoghi di lavoro. Potrebbe tuttavia trattarsi di un atto dovuto, ma intanto la magistratura cercherà di far luce a 360 gradi su disservizi e sicurezza riguardanti FSE, anche avvalendosi degli articoli di cronaca locale.

Articolo pubblicato originariamente su TagPress

Facebook Comments