“Coreografando il Natale”: spettacolo di danza per raccogliere fondi per il Centro Accoglienza Poveri S.Massimiliano Kolbe

Due scuole di danza e balletto organizzano lo spettacolo di solidarietà “Coreografando il Natale”, per sostenere il Centro Accoglienza Poveri S. Massimiliano Kolbe.

Lo spirito di solidarietà e fratellanza che ispira nei cuori il periodo di Natale è racchiuso nell’evento ideato da due scuole danza salentine, lo Studio Danza Kledi Dance Lecce di Ilenia De Pascalis e il Balletto del Salento di Trepuzzi di Vera Giannetto che hanno scelto di intersecare le proprie forze per creare insieme uno spettacolo natalizio con un fine benefico.

Attraverso le sognanti coreografie che saranno protagoniste dell’evento spaziando dal classico al contemporaneo, dal modern all’hip-hop, il pubblico sarà invaso dalle più belle atmosfere natalizie con “Coreografando il Natale”, il titolo della manifestazione, che andrà in scena questa sera, giovedì 22 dicembre alle ore 20.00 presso il Teatro San Massimiliano Kolbe, a Lecce.

Lo spettacolo è stato ideato e organizzato nel dettaglio per esprimere solidarietà e sostegno al Centro Accoglienza Poveri S. Massimiliano Kolbe al quale saranno destinati i fondi raccolti. Il centro, che si trova accanto all’omonima parrocchia, è nato per iniziativa del parroco Don Antonio Murrone in collaborazione con la Caritas di Don Attilio Mesagne e accoglie chi non ha fissa dimora e chi, oltre a non averla, necessita di un luogo dove trascorrere una convalescenza sicura.

coreografando-il-natale“Un ringraziamento particolare da parte nostra va a Don Antonio Murrone col quale abbiamo collaborato anche in altre occasioni e che col suo grande impegno nel sociale riesce davvero a fare la differenza. Con questo spettacolo ci auguriamo anche noi come scuole danza salentine di dare un forte contributo sia artistico che economico al Centro Accoglienza per vivere in maniera più autentica le feste natalizie”, dichiara in proposito Ilenia De Pascalis, Direttrice Artistica dello Studio Danza Kledi Dance Lecce.

“Ho abbracciato con grande piacere questa iniziativa perché ritengo che poter offrire attraverso la nostra arte un Natale più sereno e dignitoso a persone meno fortunate sia un gesto importante. La danza è emozione, amore ed è questo che gli allievi delle due scuole di danza cercheranno di trasmettere attraverso le coreografie. Ci stringeremo con grande calore intorno a chi ne ha bisogno”, ha aggiunto Vera Giannetto del Balletto del Salento di Trepuzzi.

Lo spettacolo “Coreografando il Natale” è quindi un modo per conoscere e apprezzare due realtà importanti nel mondo della danza sul territorio, ma è altresì un’occasione unica per rendersi conto di come si possano fondere energie e attività per aiutare il prossimo coniugando l’arte della danza al vero valore del Natale.

Articolo pubblicato in origine su TagPress

Facebook Comments