Il premio Una Città Che Scrive quest’anno sarà a Maglie

premio letterario una città che scrive

L’associazione “Una Città Che…” ha scelto Maglie per presentare, il prossimo 23 aprile, il Premio Letterario Una Città Che Scrive. Nel quarantennale della sua morte è stata scelta la città che ha dato i natali allo statista Aldo Moro.

Quest’anno sarà Maglie ad ospitare il Premio Letterario Una Città Che Scrive, organizzato dall’associazione “Una città che…”. Dalle ore 11.00 di lunedì 23 aprile, infatti, l’Auditorium-Teatro dell’Istituto Comprensivo di Maglie ospiterà Giovanni Nappi, fondatore del Premio Letterario Una Città Che Scrive, insieme ad un gruppo di amici che lo accompagneranno nella presentazione della nuova edizione del concorso, tra cui il professor Michelangelo Riemma, Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo Aldo Moro di Casalnuovo di Napoli.

Nell’occasione Interverranno la Professoressa Anna Rita Cardigliano, Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo Magliese, e il dottor Ernesto Toma, Sindaco di Maglie.

Durante l’evento verrà dato spazio anche ad un momento musicale con la chitarra del maestro Luigi Esposito.

Maglie è la città che ha dato i natali a Aldo Moro e il 2018 è l’anno in cui si ricordano i 40 anni anni dalla Strage di Via Fani a Roma: prima il rapimento del politico magliese con l’uccisione dei 5 agenti della sua scorta, poi il ritrovamento del corpo dello statista, avvenuto il 9 maggio 1978 nel bagagliaio di una Renault 4 rossa, a Roma.

Per questo motivo, quest’anno, per il Premio Letterario Una Città Che Scrive sarà celebrato a Maglie anche nel ricordo di Aldo Moro.

Di seguito il commento di Giovanni Nappi:

“Ai ragazzi di Maglie, che lo scorso anno al nostro concorso avevano presentato degli scritti dedicati allo straordinario statista, chiederemo per questa nuova edizione di scrivere su altri temi, ma non vi è dubbio alcuno sul fatto che saremo a Maglie anche nel ricordo di Moro. Siamo convinti che solo riannodando i fili della memoria si possa riuscire a costruire un futuro migliore per le nostre nuove generazioni”.

Facebook Comments

Blog di informazione, informazioni, attualità, approfondimenti, #eventi sul #Salento e non solo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *