Grotta della Poesia chiusa per ragioni di sicurezza

grotta-della-poesia-roca

L’arcata della Grotta della Poesia, una delle principali attrazioni di Roca, è stata transennata per ragioni di sicurezza.

Niente più tuffi dalla Grotta della Poesia, a Roca, frazione marittima di Melendugno. Almeno per ora.

La decisione è stata adottata ieri dalla Giunta comunale per prevenire possibili crolli e preservare la sicurezza degli avventori e l’integrità dei luoghi.

In particolare è stata inrdetta all’accesso l’arcata della Grotta della Poesia.

Così spiega Marco Potì, Sindaco di Melendugno, la decisione adottata dalla sua Giunta:

“Abbiamo assunto ieri la decisione di intervenire urgentemente per delimitare una parte della Grotta della Poesia ed evitare che vi fosse una concentrazione di persone eccessiva nei punti più fragili. Si tratta di una decisione temporanea ed eccezionale al fine di garantire l’integrità dei luoghi e scongiurare incidenti.”


Successivamente si provvederà a a pianificare ulteriori interventi insieme alle autorità competenti, alla Soprintendenza e con il coinvolgimento della comunità di Roca.

La Grotta della Poesia, così una grossa fetta della costa delle marine melendugnesi è caratterizzata da una falesia fragile ed il notevole afflusso di spiaggianti, soprattutto un estate, favorisce il rischio di distacchi e di danneggiamenti della roccia, con conseguenti pericolo anche per l’incolumità di frequenta il sito.

L’obiettivo di questo e dei successivi interventi avranno l’obiettivo di limitare e controllare l’afflusso di persone in quest’area.

‘Auspichiamo nella comprensione dei turisti – conclude Potì – ai quali auguriamo un buon prosieguo delle loro vacanze nelle marine di Melendugno’.

Foto di copertina: Melendugnotoyou

Facebook Comments

Laureato in giurisprudenza, scrivo, racconto, facendomi domande, senza cercare risposte facili. Più che giudicare mi interessa comprendere. Sono stato cofondatore e caporedattore della Testata TagPress.it. Al momento gestisco il blog SalentoMetropoli.it e collaboro come freelancer per altre testate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *