Aria: il nuovo singolo di Alessia Tondo

https://amzn.to/3nGj9te

Anticipato con il videoclip che ha superato rapidamente 10mila visualizzazioni, il brano dell’artista salentina Alessia Tondo è il primo singolo dell’album ‘Sita’, in uscita il 24 settembre. Aria evoca luoghi magici, riti di guarigione e ricerca vocale.

«Aria è una “buona pratica”. È l’esigenza di ritrovare un proprio posto. È la consapevolezza. È ritrovare dentro la forza di cambiare prospettiva, osservare con occhi nuovi. Servirsi del vento per cambiare pensiero e aria. Luoghi magici che danno l’idea possano curare o luoghi che hanno bisogno di cure». 

Magia, cura, luoghi da custodire, consapevolezza e natura. Parole molto care ad Alessia Tondo, simboli che diventano carne e buona pratica, per citare il termine usato dall’artista salentina. È il senso profondo di Aria, il primo singolo tratto da Sita, il disco d’esordio di Alessia che sarà pubblicato da Ipe Ipe Music venerdì 24 settembre. 

Anche grazie alle diecimila visualizzazioni raggiunte velocemente dal videoclip di Aria (che potete visualizzare in fondo all’articolo), Sita è particolarmente atteso. Questo primo lavoro solista di Alessia Tondo sarà un’opera in otto tracce scritte interamente da lei – con la partecipazione del violino di Mauro Durante del Canzoniere Grecanico Salentino e del violoncello di Redi Hasa – e caratterizzate da un’ampiezza di elementi, dall’acustico all’elettronico, tra ballate arcane, intrecci vocali antichi che grazie a loop e pattern diventano contemporanei.

Concepito come la sua personale narrazione di un rito di guarigioneSita trasfigura in chiave visionaria la cultura popolare, nello specifico quella del Salento da cui Alessia proviene: «L’idea era quella di raccontare un piccolo rito, “divento consapevole della mia forza, richiamo a me nuova aria e grazie al vento butto via il superfluo”. Un piccolo viaggio verso una rinascita possibile solo se si reinseriti nel proprio contesto naturale accogliendo le trasformazioni, ciò che di nuovo nasce, ciò che di vecchio dev’essere lasciato andare. È essere cielo e terra, sempre due, una da guarire e l’altra che guarisce. È, poi, abbandonare quel due, ritornare “uno” semplicemente rinascendo, sempre in questo corpo, sempre uguale e sempre nuovo». 

Dall’infanzia nel gruppo Mera Menhir alla popolarità internazionale con il Canzoniere Grecanico SalentinoAlessia Tondo è una delle voci più significative del panorama pugliese. È stata lanciata dai Sud Sound System, a soli tredici anni è diventata voce solista dell’Orchestra della Notte della Taranta (ha duettato con tutti gli ospiti e con i maestri come Mauro Pagani, Goran Bregovic, Giovanni Sollima, Phil Manzanera, Carmen Consoli, Raphael Gualazzi), ha collaborato con l’Orchestra Popolare Italiana di Ambrogio Sparagna, i RadiodervishMichele LobaccaroLudovico Einaudi (per il quale ha scritto il testo della fortunata Nuvole bianche) e Admir Shkurtaj. Sita è prodotto da Domenico Coduto per Ipe Ipe music nell’ambito della Programmazione Puglia Sounds Record 2020/2021.