Estrattivismo: 3 giorni di studi su sfruttamento dei territori

Estrattivismo evento

Un seminario internazionale sulle politiche di estrattivismo. Saranno trattati i temi de ‘La Guerra invisibili a chi difende la propria terra’ e ‘ Vivere e studiare i conflitti in difesa della terra’. Presenti decine di ospiti da tutto il mondo, tra esperti, docenti, attivisti, giornalisti.

Tre giorni di studio dedicati all’estrattivismo, alle politiche di sfruttamento dei territori, dal punto di vista della sicurezza, dell’accumulazione e della pacificazione, dal 5 al 7 ottobre 2018, tra Melendugno, Lecce e Borgagne (frazione di Melendugno).

‘La Guerra invisibili a chi difende la propria terra’ e ‘ Vivere e studiare i conflitti in difesa della terra’, sono i temi principali che saranno affrontati.

A Borgagne scienziati sociali e movimenti provenienti da tutto il mondo discutono metodi partecipati di osservazione del fenomeno dell’etrattivismo.

L’estrattivismo identifica un fenomeno globale di sfruttamento dei territori, fondato su tre meccanismi:

  • l’appropriazione privata delle risorse naturali;
  • il condizionamento della democrazia a favore degli interessi economici multinazionali;
  • il controllo dello spazio pubblico, attraverso l’uso della forza e della repressione contro il dissenso delle popolazioni locali.

Riconosciuto dalle Nazioni Unite come una delle principali cause dei conflitti ambientali e climatici del nostro tempo, esso si è ormai diffuso ovunque, compresa l’Italia e lo stesso Salento.


Oltre al workshop sono previsti due incontri pubblici per presentare il documento finale e per creare momenti di convivialità e conoscenza.

Programma

A Borgagne, in tutti e tre i giorni dedicati allo studio del fenomeno dell’estrattivismo, si svolgeranno i workshop. Inoltre sono previsti i seguenti eventi.

Venerdì 5 ottobre ore 10.30

Presentazione alla stampa dei progetti di ricerca e dei temi del workshop, presso l’aula Ferrari del Palazzo Codacci Pisanelli di Lecce, in Piazzetta Arco di Trionfo, vicino Porta Napoli (Università del Salento).

Sabato 6 ottobre ore 21.00

Proiezione Video e a seguire musica a cura del Centro di Cultura Popolare di Melpignano, presso il Laboratorio Urbano Koinè, in via S. Potì, 48, a Melendugno.

Domenica 7 ottobre 2018, ore 16.00

Presentazione dei risultati del workshop e assemblea pubblica, con interventi di esperti, accademici e attivisti, presso il Nuovo Cinema Paradiso, sito in piazza Risorgimento, a  Melendugno.

I lavori saranno coordinati da Francesco Martone, referente della Rete “In difesa di”.


Interverranno:

Italo di Sabato (Osservatorio Repressione – IT)
Elena Papadia (Avvocato – IT)
Xenia Chiaramonte (Università di Bologna – IT)
Ben Hayes (TransNationalInstitute, NL)
Mark Neoucleus (BrunelUniversityLondon- UK)
Guillermina Seri (Union College, Schenectady – USA)
Mia Tamarin (University of Kent – UK)
Tia Dafnos (University of New Brunswick – CA)
Juan Kornblihtt (Universidad de Buenos Aires, AR)
David Velazco (Observatorio de ConflictosMineros de America Latina – PE)
M. del Carmen Verdú (Coordinadora Contra la RepresiònPolicial e Institucional, – AR)
Michele Carducci (Università del Salento – IT)
Prison Break Project (IT)
Kevin Blowe (Network for Police Monitoring – UK)
Will Jackson( John Moore University of Liverpool – UK)
Rhys Machold (York University – CA
Brendan McQuade (SUNY-Cortland StateUniversity of New York -USA)
Elena Gerebizza (Re:Common – IT)
Noelie Audi-Dor (The Gastivists Network)
Enzo Di Salvatore (Università di Teramo – IT)
Laura Greco (A Sud – IT)
Simona Fraudatario (Permanent Peoples’ Tribunal)
Nicola Grasso (Università del Salento – IT)

Calendario lavori

Per informazioni: workshopborgagne@gmail.com

https://www.facebook.com/events/1826659547417027/

FlixBus Noleggio

Guarda gli altri eventi in programma

Mappa non disponibile

Data / Ora
Date(s) - 05/10/2018 - 07/10/2018
Tutto il giorno

Categorie

One thought on “Estrattivismo: 3 giorni di studi su sfruttamento dei territori

Lascia un commento