Giornata Mondiale del Rifugiato: a San Gregorio Crifiu e il Piccolo Teatro di Pane

giornata mondiale del rifugiato - il piccolo teatro di pane

La Marina di San Gregorio, Comune di Patù fa, ospiterà sabato 30 giugno i Crifiu e lo spettacolo di burattini “Favole senegalesi” a cura della compagnia “Piccolo teatro di pane”, nell’ambito del La Giornata Mondiale del Rifugiato.

La Giornata Mondiale del Rifugiato fa tappa a San Gregorio, marina di Patù, con un programma ricco di iniziative promosso da Arci Lecce e Comune di Patù, per ribadire i valori della solidarietà verso chi fugge da guerre, fame e persecuzioni, con l’obiettivo di creare una comunità responsabile e consapevole attorno alle tematiche della migrazione e dell’accoglienza.

Appuntamento sabato 30 giugno presso gli impianti sportivi di San Gregorio a partire dalle 20.00. 

Una serata al’insegna dell’interazione culturale per celebrare in questo territorio che ospita progetti di accoglienza, la Giornata mondiale del Rifugiato. Testimonianze, stand gastronomici, workshop, spettacoli e musica dal vivo saranno gli ingredienti di un evento dedicato all’integrazione.

‘Un momento storico particolare che ci chiede di mettere ancora più passione e impegno nella sensibilizzazione dei territori nei quali siamo presenti’, dichiara Anna Caputo, presidente Arci Lecce.


‘Contro la politica del respingimento, dell’egoismo, della negazione dei diritti volgiamo proporre quella dell’inclusione e della solidarietà che produce ricchezza nei territori, ricchezza culturale e ricchezza economica perché i paesi che ospitano gli Sprar trattengono nei loro territori le economie derivanti da affitti, manutenzioni, acquisti di vitto e abbigliamento, assunzioni di laureati e ancora capacità di comprendere che senza il lavoro dei migranti non vi sono neanche le risorse per pagare le pensioni di qui a 10 anni’.

‘Le ragioni della fuga di tante persone sono poi strettamente collegate alle cattive politiche di intromissione dei paesi occidentali nelle questioni interne agli stati e la loro povertà è spesso il frutto di decenni di appropriazione di materie prime e di affari con regimi dittatoriali che non hanno investito nella crescita economica dei paesi ma li hanno solo sfruttati. È necessaria – conclude Anna Caputo – una visione completamente differente dei rapporti fra i popoli e soprattutto una visione europea dell’accoglienza che non lasci nessuno da solo e soprattutto che non utilizzi in maniera strumentale la vita di tante persone in balia delle schizofrenie del ministro di turno. Parliamo di persone con vite, aspettative, sogni, vulnerabilità e non di numeri da utilizzare per ottenere i propri scopi’.

giornata nazionale del rifugiato - il piccolo teatro di paneAd aprire la serata sarà lo spettacolo di burattini “Favole senegalesi” a cura della compagnia “Piccolo teatro di pane”: tre favole della tradizione senegalesi raccontate attraverso illustrazioni animate, video, teatro d’attore e di figura musicate dal vivo.

“Il piccolo teatro di pane” è una compagnia di Bari nata 15 anni fa, impegnata nella creazione di spettacoli di Teatro di figura, percorsi destinati all’infanzia. Tra i nostri obiettivi il recupero di una forma di teatro antica e preziosa, come quella dei burattini e la valorizzazione della sua efficacia nel campo dell’educazione.

A seguire l’esibizione del coro “Made in World”, composto da richiedenti asilo e rifugiati ospiti nei progetti di accoglienza integrata gestiti da Arci Lecce e diretti da maestro Ettore Romano.

crifiuGran finale con il concerto gratuito dei “Crifiu”, band salentina venuta alla ribalta con il disco “Cuori e Confini”, titolo evocativo e capace di stimolare l’immaginazione, annullare le barriere, abbattere i confini. L’ultimo singolo, uscito nel 2018 ed intitolato “Il Clown di Aleppo” è un canto di speranza che si ispira alla storia di Anas, il giovane volontario vestito da pagliaccio che, nonostante la guerra in Siria, aveva deciso di rimanere ad Aleppo per regalare un sorriso ai bambini, tra le bombe e le macerie, finendo egli stesso vittima dei bombardamenti.

Durante la serata saranno esposti i lavori artigianali realizzati dai ragazzi richiedenti asilo nell’ambito dei laboratori artistici realizzati all’interno dei progetti di accoglienza di Arci Lecce.

Mappa non disponibile

Data / Ora
Date(s) - 30/06/2018
20:00

Luogo
Impianti sportivi San Gregorio

Categorie

Blog di informazione, informazioni, attualità, approfondimenti, #eventi sul #Salento e non solo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *