La Condanna al Teatro Sotterraneo Ipogeo Bacile

teatro - palco scenico

La seconda edizione della rassegna Fortezza in Opera, promossa dalla Compagnia Salvatore Della Villa e da Ipogeo Bacile, prosegue on lo spettacolo di Asfalto Teatro, firmato da Aldo Augieri, dal titolo La Condanna.

Domenica 15 aprile al Teatro Sotterraneo di Spongano, in provincia di Lecce, prosegue la rassegna “Fortezza in opera”, promossa dalla Compagnia Salvatore Della Villa e da Ipogeo Bacile. Dalle 18.30 (ingresso 10/7 euro) Asfalto Teatro metterà in scena La condanna, scritto e diretto da Aldo Augieri in scena con Ettore De Matteis e Beatrice Perrone. Parte da Kafka, segue il filo conduttore del mondo e animale e si dirige verso lo zoo che Asfalto Teatro e Il Teatro di Ateneo stanno popolando studio dopo studio. Dopo “Scandalo negli abissi”, in cui i protagonisti erano animali marini, si approda sulla terraferma, a partire dai sotterranei dai quali emerge una coppia di topi girovaghi e la loro “collezione” di rari esemplari: vite animalesche di confine, tra umano e animale, tra primitivo ed evoluto, tra istinto e paranoia, tra senso e sensibilità: confini che emergono dalle storie di Pietro il Rosso, Giorgio lo scarafaggio e Giuseppina la cantante. Storie-numeri di un varietà a dir poco sui generis.


Spiega il regista:

“La condanna è il secondo studio della trilogia Kafkiana. Questa volta siamo entrati nel cuore dell’opera di Kafka, in un punto nascosto, difficile da scovare,  siamo nella tana della scrittura, nella tana del teatro, nello sgabuzzino del pensiero, siamo negli anfratti della voce.

Nella tana di un indefinibile animale, che parla e si parla addosso, evoca fantasmi, ricuce legami, cerca di montare pezzi di un puzzle, ma lui non e’ un investigatore, non sta cercando di risolvere un mistero, è qualcuno che si è rifugiato, si è nascosto per non essere scoperto. Ma da cosa? Chi è che lo sta inseguendo? Nel primo studio raccontavamo di una battaglia, una battaglia il cui fine sfuggiva, c’era gente che si inseguiva dopo essersi catapultata fuori dal balcone.

Era comunque un campo minato, ovunque trappole, stratagemmi, lampadari che salivano e scendevano. Ora dove siamo? Dove ci sta portando questa indagine, questa caccia, questa ricerca? Nel cuore dell’opera di Kafka si è nascosto un animale misterioso, sulla sua testa pende una condanna, la condanna a vagare nel deserto, a scomparire, a non essere più incluso nel branco insieme agli altri, a non essere più nessuno. È inutile fuggire, la condanna lo viene a trovare e senza bussare apre la porta facendo scricchiolare le ossa. Anche questa volta abbiamo montato racconti e frammenti a ritmo vertiginoso, c’è un filo sottile che collega alcuni racconti: la Metamorfosi, la Tana, la Condanna, Bimbi sulla via maestra e il frammento intitolato Di notte, c’è sempre da interrompere il racconto e perdersi in qualche viuzza secondaria.

Aldo Augieri - ph. Giuseppe Affinito
Aldo Augieri – ph. Giuseppe Affinito

Aldo Augieri fonda, nel 2001, Asfalto Teatro. Per la compagnia compone diversi testi drammatici e riscritture sceniche interpretando e dirigendo le partiture di Guai in un paese di utopia (2001), Lo schiaffo del soldato (2005), La caccia allo Snark (2006), La condanna (2008), Odradek (2009), Vecchio Angelo Mezzanotte (2010), Le bagatelle di Lady Macbeth (2011), H.H. La confessione di un vedovo di razza bianca (2014), Scandalo negli abissi (2015), Storielle cliniche (2017). Questi racconti costituiscono il suo primo tuffo nelle acque contaminate della letteratura

Sino al 23 giugno, Fortezza in Opera proporrà una lunga stagione con una decina di appuntamenti di teatro e musica. Domenica 29 aprile (ore 18.30) il Teatro dell’Argo presenterà Epicamente Bertolt Brecht scritto e diretto da Giustina De Iaco in scena con Matteo Padula e i musicisti Luigi Ferilli (piano) e Pierluigi Sergi (chitarra). Sabato 5 maggio (ore 20.45) la Compagnia Teatro Prisma approderà a Spongano con lo spettacolo Chi ha paura di Aldo Moro, scritto e diretto da Giovanni Gentile con Barbara Grilli. Sabato 26 maggio (ore 20.45) la compagnia Salvatore Della Villa con Mistero Profano. L’uomo dal fiore in bocca, Sgombero, La Giara di Luigi Pirandello con il regista Della Villa affiancato da Matteo Padula e Giustina De Iaco. Sabato 9 giugno (ore 20.45) la Compagnia Attoterzo con Revolution 68 scritto e diretto da Tony Bottazzo con i ragazzi del Laboratorio Teatrale “Bibliolab” dell’ITIS G. Giorgi di Brindisi. Sabato 23 giugno (ore 20.45), Salvatore Della Villa firmerà la regia di Canto Libero con Gianluigi Antonaci, Vincenza De Rinaldis, Gabriella Monteduro. Sempre a giugno (data ancora da definire) Fortezza in Opera ospiterà un concerto a cura dell’Associazione Mozart Italia di Lecce.

Guarda gli altri eventi in programma

Mappa non disponibile

Data / Ora
Date(s) - 15/04/2018
18:30

Luogo
Teatro Sotterraneo - Ipogeo Bacile

Categorie

Blog di informazione, informazioni, attualità, approfondimenti, #eventi sul #Salento e non solo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *