TAP: conferenza stampa per risollevare attenzione sulla vicenda

sequestro cantiere tap

Alla conferenza stampa, prevista lunedì 30 aprile, saranno presenti Potì, Forenza e D’Amato, Comitato No TAP, No al Carbone e Carovana No TAV.

Si terrà lunedì 30 Aprile alle 11.30 presso la Sala consiliare di Melendugno, Comune dove approda il tratto italiano del gasdotto TAP, la conferenza stampa indetta congiuntamente dal sindaco Marco Potì, dal Comitato No-Tap e dalle europarlamentari Eleonora Forenza (GUE/NGL) e Rosa D’Amato (EFDD).

La conferenza stampa si svolgerà a seguito del sequestro parziale avvenuto il 26 aprile, che – affermano gli organizzatori – ‘conferma l’illegalità e il non rispetto delle procedure delle valutazioni ambientali dell’opera’ e in concomitanza con l’arrivo della carovana No-Tav in solidarietà con il movimento No-Tap.

Saranno, inoltre, presenti altre realtà territoriali come il comitato No al Carbone di Brindisi, per ribadire la necessità di costruire un fronte unico contro le grandi opere inutili e dannose.


Obiettivo della conferenza è risollevare l’attenzione sulla vicenda dell’gasdotto TAP, opera che vede fermamente contrarie le comunità locali, e ricordare così ‘il non rispetto della Convenzione di Aarhus, mentre la Banca Europea per gli Investimenti ha concesso il prestito più elevato nella sua storia, e non sono mai state chiarite le opacità delle società coinvolte nel consorzio TAP’.

L’opera prevede anche lo spostamento di 1900 olivi nel territorio di Melendugno, uno dei tratti più caratteristici della Puglia. Prevista anche una visita presso il presidio permanente del Comitato in località San Foca.

‘La questione TAP – dichiara il sindaco Marco Potì – è principalmente una questione di democrazia ambientale. Riteniamo il gasdotto tap incompatibile con questo territorio e con questa popolazione. Continuiamo a contrastare quest’opera e chiediamo che non vengono spenti i fari e l’attenzione.’

‘Proseguirà il mio impegno in sede europea contro un’opera che vede in campo interessi economici enormi – dichiara l’eurodeputata Eleonora Forenza (GUE/NGL) – mentre viene continuamente e violentemente silenziato e represso il dissenso dei comitati locali.’

‘L’UE apra gli occhi su quanto sta accadendo in Puglia con il Tap, sulle proteste dei cittadini e dei Comuni interessati – dichiara Rosa D’Amato (EFDD) – Lo Stato di diritto va rispettato.’

Mappa non disponibile

Data / Ora
Date(s) - 30/04/2018
11:30

Luogo
Sala consiliare Melendugno

Categorie

Blog di informazione, informazioni, attualità, approfondimenti, #eventi sul #Salento e non solo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *