Babbo Natale era “pugliese” e indossava un mantello verde

babbo_natale_verde

Santa Claus, altrimenti noto come Babbo Natale, è realmente esistito. Non viveva nella Scandinavia e non portava un mantello rosso.

Babbo Natale con mantello verdeSe pensate di andare in Lapponia a trovare Babbo Natale, forse state sbagliando strada. Certo potete sempre vedere le meraviglie che la Scandinavia vi offre, ma non è lì che troverete Babbo Natale. La terra di Babbo Natale è la nostra, è la Puglia. O quasi.

Infatti l’uomo che porta i doni ai bambini per Natale non è altro che San Nicola, il Santo patrono di Bari. Il nome anglosassone Santa Claus deriverebbe proprio da Nicolaus, poi contratto in Claus. Ma potrebbe anche trattarsi di un adattamento anglofono del nome olandese di San Nicola, che è Sinterklaas.

San Nicola era il vescovo della città turca di Myra (l’odierna Demre), vissuto tra il III e il IV secolo d.C.. Secondo la leggenda, il religioso ritrovò e riportò in vita cinque fanciulli che erano stati rapiti e uccisi da un oste. Per questo fu in seguito considerato il protettore dei bambini.


Questa leggenda si intrecciò nell’immaginario popolare con altre leggende presenti in diverse aree del mondo, anche preesistenti a San Nicola. Quelle che più hanno contribuito a costruire l’attuale figura di Babbo Natale sono principalmente quelle di origine tedesche e olandesi. Fu proprio grazie alle colonie olandesi presenti in Nord America che la leggenda di Santa Claus ebbe diffusione anche oltreoceano.

Nabbo Natale _ Santa ClausNelle illustrazioni d’epoca, Babbo Natale è rappresentato come un uomo con una lunga barba bianca e un mantello verde con ornamento di pelliccia, molto simile alla rappresentazione moderna, ma il colore predominante è il verde, anziché il rosso.

Secondo molti il passaggio alla rappresentazione attuale è dovuta ad una pubblicità degli anni ’30 della Coca-Cola, nella quale Santa Claus appariva vestito di rosso, con bordi bianchi. Tuttavia la Coca-Cola non fu la prima ad usare la figura di Babbo Natale rappresentata in questo modo.

A precedere la Coca-Cola ci fu la rivista Puck (in alcune sue copertine) nei primi anni del ventesimo secolo e l’azienda di bevande White Rock Beverages per la vendita di acqua minerale (nel 1915) e ginger (nel 1923). Tuttavia è stata probabilmente la Coca-Cola a portare all’affermazione di questa immagine, grazie alla sua forza commerciale e mediatica. E così, dopo che per secoli la leggenda narrava di un uomo col mantello verde, in pochi anni l’uomo in rosso si impose facendo quasi perdere traccia delle sue origini cromatiche.

Articolo pubblicato originariamente su TagPress 

Facebook Comments

Laureato in giurisprudenza, scrivo, racconto, facendomi domande, senza cercare risposte facili. Più che giudicare mi interessa comprendere. Sono stato cofondatore e caporedattore della Testata TagPress.it. Al momento gestisco il blog SalentoMetropoli.it e collaboro come freelancer per altre testate.