Topi nella scuola, il sindaco: “Situazione presto alla normalità”

Il sindaco di Ortelle Francesco Rausa interviene sulla chiusura della scuola elementare di Vignacastrisi dopo il ritrovamento di escrementi di topi

Il ritrovamento di escrementi di topi all’interno della scuola elementare di Vignacastrisi ha indignato e preoccupato non poco i cittadini del Comune di Ortelle (di cui Vignacastrisi ne è la frazione). Il sindaco Francesco Massimiliano Rausa, dopo l’ordinanza di chiusura della struttura, è così intervenuto con un comunicato stampa per tranquillizzare e fornire dettagli sulle operazioni di derattizzazione e disinfestazione.

Le prime azioni sono consistite nello “sgombero dei suppellettili e di tutto il materiale presente nei locali della scuola; successivamente verranno eseguite le operazioni di derattizzazione, disinfestazione, sanificazione e pulizia dell’intero edificio, compreso gli scantinati, il locale caldaie e la palestra”.

Le stesse operazioni di ripristino della situazione igienica della struttura possono rappresentare un potenziale pericolo per la salute di alunni, insegnanti e tutto il personale scolastico, come ben sanno a Poggiardo. Anche su questo punto, il primi cittadino di Ortelle ha voluto rassicurare i cittadini: “Al fine di tranquillizzare tutti noi sull’attività di bonifica in corso, sono state richieste alla ditta incaricata tutte le necessarie certificazioni riguardanti le autorizzazioni a eseguire i trattamenti richiesti e le schede tecniche dei prodotti utilizzati.

“E’ stato, inoltre, richiesto all’Ufficio Tecnico Comunale -continua Rausa- di raccogliere preventivamente campionatura dei liquidi utilizzati per i trattamenti, al fine di poterne verificare le percentuali di diluizione dei vari principi attivi. Sarà comunque nostra cura vigilare sulla perfetta esecuzione di tutte le fasi previste fino alla sanificazione e alle pulizie prima dell’apertura dell’edificio”.

I lavori si protrarranno presumibilmente fino al 18 novembre, proprio per garantire, oltre alla igienizzazione della scuola elementare, la sicurezza dei bambini e degli operatori. Ciò significa che gli alunni perderanno circa una settimana di lezione, a cui poi si aggiungeranno, tra meno di un mese, i giorni destinati alla preparazione dei seggi elettorali per il referendum costituzionale del prossimo 4 dicembre. Il sindaco di Ortelle ha così annunciato di voler porre rimedio a questa situazione valutando, insieme al Dirigente scolastico e al personale Docente, “la possibilità di tenere le lezioni per alcuni giorni in un sito diverso da quello della scuola di via Lottizzazione Guglielmo. Non appena individuata una possibile soluzione sarà nostra cura comunicarlo tempestivamente alle famiglie”.

Articolo pubblicato originariamente su Tagpress

Facebook Comments