A Poggiardo arriva il Piano di localizzazione delle antenne

Approvato il regolamento che prevede, tra le altre cose, l’installazione delle antenne delle compagnie telefoniche in aree localizzate lontane dal centro abitato

Il Comune di Poggiardo è adesso in possesso di uno strumento atteso da tempo. La scorsa settimana il Consiglio comunale ha infatti approvato il proprio piano comunale di localizzazione delle antenne, il quale, tra le altre cose, contiene i punti presso i quali potranno essere posizionate le cosiddette stazioni Radio Base, cioè le antenne delle compagnie telefoniche.

Si tratta di un aspetto fondamentale perché è stato deciso che queste strutture potranno essere installate solo su aree lontane dal centro abitato, di proprietà comunale e individuate sulla cartografia dell’intero territorio di Poggiardo e Vaste. Una scelta che l’assessore all’Ambiente Antonella Pappadà descrive come dettata dalla volontà di tutelare la salute dei cittadini, che è stata alla base di tutto l’iter previsto per la realizzazione del piano, come spiega lo stesso assessore:

Prima dell’individuazione delle aree, il Comune di Poggiardo, insieme alla società incaricata della realizzazione del piano (la Astra Engineering srl ndr), ha registrato il valore delle frequenze emesse dalle antenne tutt’ora presenti sul territorio comunale per accertarsi che non fossero superiori ai limiti stabiliti dalla legge. In riferimento alle emissioni delle frequenze delle antenne, i tecnici hanno rilevato dei valori ampiamente al di sotto della soglia massima prevista dalla legge. Si tratta di controlli che verranno poi costantemente ripetuti anche nei prossimi anni, e se le antenne tutt’ora presenti nel centro abitato dovessero registrare valori superiori alla norma, il Comune ha la facoltà di spostarle in aree lontane.

I valori a cui si riferisce l’assessore Pappadà sono quelli previsti dalla Raccomandazione emanata dal Consiglio europeo il 12 luglio 1999, secondo la quale i livelli di intensità dei campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici devono avere un valore compreso tra 0 Hz e 300 GHz.

Un ruolo non secondario è stato ricoperto dal Comitato Ambiente Salute e Territorio di Poggiardo e Vaste, presieduto dall’ingegnere Roberto Carluccio, che più volte ha sollecitato l’Amministrazione comunale ad attivarsi per realizzare il piano.

Un obiettivo raggiunto e che consentirà all’Amministrazione comunale di agire in un certo modo con le grandi compagnie che faranno richiesta di installazione:

Il piano ci permetterà di avere la possibilità di trattativa, mentre prima i gestori potevano liberamente installare le proprie antenne. Soprattutto, però, questo strumento ci consente di tutelare la salute dei cittadini dall’esposizione dei campi elettromagnetici.

Articolo pubblicato originariamente su TagPress.it